?>

You chose a product manufactured in Canada. Is that the product you intended to choose?

 

Qual è stato il motivo PRINCIPALE per questo acquisto?

 


























Hai fatto un buon affare?

Le iscrizioni sono anonime
Si prega di scegliere un farmaco per visualizzare le opzioni di formulazione
    A proposito di StreetRx

    StreetRx è un programma unico ispirato al crowdsourcing che identifica e tiene traccia del valore di strada delle droghe prescrittive e delle droghe illecite. StreetRX raccoglie i dati inviati dagli utenti, che utilizza per creare una mappa nazionale dei prezzi di una varietà di sostanze tossiche.

    Gli utenti di StreerRx possono pubblicare, visualizzare e valutare i post in modo anonimo, con StreetRx che getta nuova luce sulle macchinazioni del mercato nero spesso oscurate. Fornendo informazioni inestimabili sulle preferenze degli utenti, gli specialisti dell'educazione sanitaria possono adattare i loro sforzi di pubbliche relazioni alle esigenze locali delle loro comunità.

    LORTAB

    Lortab a colpo d’occhio

    Lortab è la denominazione di un farmaco che combina idrocodone e paracetamolo. È tipicamente usato per il trattamento e la gestione di dolori da moderati a forti. Come tutti i farmaci che contengono combinazioni di idrocodone e paracetamolo, il Lortab è classificato dalla FDA come farmaco della Tabella II, e richiede una ricetta valida.

    Lortab per le strade

    Oggi, il Lortab viene usato soprattutto come antidolorifico alternativo al posto del Vicodin o del Percocet. Come molti altri analgesici oppiacei (antidolorifici), ci sono rischi associati al Lortab, specialmente in caso di abuso. Il suo abuso ha fatto sì che la FDA introducesse restrizioni al reperimento legale del Lortab, portando molte persone a procurarselo per le strade, oppure acquistandolo sul mercato nero. Al fine di sviluppare una migliore comprensione del mercato clandestino di questo farmaco, StreetRx ha raccolto dati sul mercato di strada del Lortab e ha scoperto che il prezzo medio del Lortab in strada è di circa €1,06 al milligrammo.

    METADONE

    Una breve storia del metadone

    Sviluppato per la prima volta in Germania nel 1937, il metadone offre ai pazienti effetti analgesici più duraturi e più potenti di molti altri antidolorifici. Introdotto sul mercato statunitense nel 1947 da Eli Lilly e Company, il metadone è approvato come analgesico (antidolorifico) affidabile ed efficace. Negli Stati Uniti, il metadone viene usato anche per trattare la dipendeza da oppiacei grazie alla sua abilità di bloccare i picchi euforici di droghe come l’eroina e la morfina. A causa della potenza e degli effetti a lunga durata del farmaco, il metadone è elencato come sostanza controllata della Tabella II dalla FDA.

    Metadone per le strade

    Nonostante le normative attuate dal governo degli Stati Uniti, il metadone è un farmaco ancora ampiamente usato per il trattamento del dolore e per la dipendenza da oppiacei. Quando una persona non può procurarsi il metadone tramite i canali tradizionali, può finire per rivolgersi al mercato nero. Al fine di sviluppare una migliore comprensione del mercato clandestino di questo farmaco, StreetRx ha raccolto dati sul mercato di strada del metadone e ha scoperto che il prezzo medio del metadone in strada è di circa 90 centesimi al milligrammo.

    MORFINA

    Una breve storia della morfina

    Isolata dall’oppio per la prima volta nel 1804 dal farmacista Tedesco Friedrich Serturner, la morfina è un potente analgesico oppiaceo molto comunemente usato per gestire il dolore prima e dopo un intervento chirurgico importante.

    La morfina è stata distribuita per la prima volta da Serturner nel 1817; in ogni caso, solo nel 1827 la compagnia farmaceutica Merck ha iniziato a commercializzare il farmaco. Dopo l’invenzione dell’ago ipodermico nel 1857, la morfina è diventata lo standard degli analgesici oppiacei a causa della sua abilità di alleviare anche i dolori più forti. Nonostante i suoi benefici, la morfina ha un forte potenziale di assuefazione e dipendenza.

    Morfina per le strade

    La sensazione di euforia indotta dall’oppio è la ragione principale dell’abuso di questa sostanza controllata. Per questo motivo, il governo degli Stati Uniti ha classificato la morfina come sostanza controllata con l’Harrison Narcotics Tax Act del 1914, rendendo il possesso di morfina senza ricetta un atto criminale. Per potersi procurare la morfina, molte persone si rivolgono ai distributori illegali e al mercato nero. Al fine di sviluppare una migliore comprensione del mercato clandestino di questo farmaco, StreetRx ha raccolto dati sul mercato di strada della morfina e ha scoperto che il prezzo medio della morfina in strada è di circa 50 centesimi al milligrammo.

    OSSICODONE

    Una breve storia dell’ossicodone

    Sviluppato in Germania nel 1916, l’ossicodone è stato uno dei vari oppiacei semi-sintetici creati per migliorare la selezione di oppiacei esistenti. Gli scienziati speravano che l’ossicodone, derivato dalla tebaina, diventasse un trattamento alternativo valido, mantenendo gli effetti analgesici della morfina e dell’eroina ma senza sviluppare dipendenza. Un anno dopo lo sviluppo del farmaco da parte degli scienziati tedeschi Martin Freund ed Edmund Speyer, l’ossicodone ha fatto il suo debutto medico. Dopo la sua introduzione sul mercato statunitense nel maggio 1939, l’ossicodone è diventato ampiamente utilizzato per trattare il dolore post operatorio acuto. Dopo due decadi, il governo degli Stati Uniti ha classificato l’ossicodone come droga della Tabella II. Il governo sperava che queste nuove restrizioni combattessero l’uso improprio e l’abuso di ossicodone. Oggi, l’ossicodone è un ingrediente attivo di molti prodotti farmaceutici, tra cui Percodan, Endodan, Roxiprin, Percocet, Endocet, Roxicet e OxyContin.

    Ossicodone per le strade

    Oggi l’ossicodone è ampiamente usato per il trattamento del dolore in seguito a rimozione di cancro, interventi chirurgici e altro. Sebbene l’ossicodone si sia rivelato efficace nel trattamento del dolore acuto, si è scoperto che alcuni pazienti possono sviluppare una dipendenza. Per questo motivo il governo ha intensificato certe restrizioni, che in alcuni casi possono portare coloro che non riescono a ottenere l’ossicodone tramite canali ufficiali a rivolgersi al mercato nero. Al fine di sviluppare una migliore comprensione del mercato clandestino di questo farmaco, StreetRx ha raccolto dati sul mercato di strada dell’ossicodone e ha scoperto che il prezzo medio dell’ossicodone in strada è di circa €,88 al milligrammo.

    PERCOCET

    Una breve storia del Percocet

    Il Percocet, che contiene ossicodone e paracetamolo, viene usato per alleviare il dolore da moderato a forte. Originariamente prodotto in Germania nel 1916, l’ossicodone veniva usato come alternativa alla morfina nel trattamento di dolore acuto e cronico. Negli anni ’50 i farmacisti hanno cominciato a mischiare l’ossicodone col paracetamolo (aspirina) sotto il nome di Percodan, che al tempo diventò l’antidolorifico più prescritto negli Stati Uniti. Poiché il Percodan non poteva essere usato per il dolore post operatorio è stato rimpiazzato dal Percocet, che nel 1974 è diventato l’antidolorifico principale della nazione. Sebbene il Percocet si sia dimostrato efficace nel trattamento del dolore, si è cominciato a prescriverlo troppo. Nel 1995, la Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha raccomandato di vendere il Percocet in quantità limitate, poiché si è scoperto che poteva danneggiare il fegato. Nel 2000, uno studio della FDA ha rivelato che l’abuso di Percocet ha causato quasi 400 morti per overdose e danni al fegato. Per questo motivo la FDA ha classificato il Percocet come narcotico della Tabella II insieme ad altri antidolorifici oppiacei, rafforzandone le limitazioni sulla reperibilità.

    Percocet per le strade

    Nonostante i tentativi del governo di controllare e monitorare l’uso del Percocet, se ne abusa ancora ampiamente. Per coloro che non possono farsi prescrivere il Percocet da un medico, spesso l’alternativa è cercare il popolare farmaco in strada. Il mercato di strada di farmaci da ricetta come il Percocet comprende un’ampia economia clandestina che è stata studiata pochissimo e compresa ancora meno. Questa falla nella conoscenza ha permesso al mercato nero dei farmaci da ricetta di espandersi e prosperare. Al fine di sviluppare una migliore comprensione del mercato clandestino di questo farmaco, StreetRx ha raccolto dati sul mercato di strada del Percocet e ha scoperto che il prezzo medio del Percocet in strada è di circa €1,23 al milligrammo.

    TRAMADOLO

    Una breve storia del tramadolo

    Il tramadolo è stato sviluppato per la prima volta negli anni ’70 nei laboratori di Grünenthal GmbH, una compagnia farmaceutica tedesca. Da allora, in tutto il mondo ci sono state più di 55 denominazioni diverse per il tramadolo, tra cui Ralivia, Ryzolt, Tramal e Ultram. Il tramadolo è ampiamente usato per il sollievo e la gestione di dolore da moderato a forte. Sebbene il tramadolo sia classificato come oppiaceo, la Food and Drug Administration (FDA) non lo considera una sostanza controllata negli Stati Uniti. Per questo motivo, è possible ottenere il tramadolo con una ricetta standard. È anche possibile procurarsi il tramadolo tramite una farmacia online, basta che la suddetta farmacia abbia una licenza valida negli Stati Uniti. In quanto agente sintetico, il tramadolo crea meno assuefazione di altri analgesici oppiacei, ed è improbabile che si sviluppi una dipendenza se il farmaco viene usato per un periodo esteso di tempo. Ciò rende il tramadolo una soluzione valida per molte persone malate o che hanno subito un infortunio o un’operazione.

    Tramadolo per le strade

    Sebbene il tramadolo non sia una sostanza controllata e sia largamente disponibile, esiste comunque un considerevole mercato nero che supplisce alla mancanza del farmaco. Al fine di sviluppare una migliore comprensione del mercato clandestino di questo farmaco, StreetRx ha raccolto dati sul mercato di strada del tramadolo e ha scoperto che il prezzo medio del tramadolo in strada è di circa 10 centesimi al milligrammo.

    VICODIN

    A proposito del Vicodin

    Introdotto per la prima volta nel 1978 negli Stati Uniti dalla compagnia farmaceutica Knoll, il Vicodin è diventato un trattamento comune per coloro che soffrono di dolore da moderato a forte. Farmaco che combina oppiacei e narcotici, il Vicodin contiene sia paracetamolo sia idrocodone. Il Vicodin è un analgesico di media forza della Tabella II, potente circa il doppio della morfina se assunto per via orale.

    Vicodin per le strade

    Dalla sua introduzione, il Vicodin è stato usato per trattare il dolore sia acuto che cronico. La FDA ha classificato il Vicodin come farmaco della Tabella II sperando di limitarne l’abuso. Per coloro che vogliono procurarsi il Vicodin senza una visita medica, spesso l’alternativa è rivolgersi al mercato nero. Il mercato di strada di farmaci da ricetta come il Vicodin comprende un’ampia economia clandestina che è stata studiata pochissimo e compresa ancora meno. La missione di StreetRx è quella di fornire delucidazioni su questo mercato clandestino e usare le conoscenze ottenute per ridurre l’abuso di questi farmaci. Per questo motivo, StreetRx ha raccolto dati sul mercato di strada del Vicodin e ha scoperto che il prezzo medio del Vicodin in strada è di circa €1,28 al milligrammo.

    CANNABIS

    La cannabis si presenta sotto diversi nomi, tra cui erba, weed, marijuana, e altro ancora. La droga è un derivato della pianta della canapa, conosciuta come Cannabis sativa, ed è composta dai semi della pianta, dai suoi fiori essiccati, dalle foglie e dagli steli. La cannabis essiccata può essere fumata, anche se sovente si utilizza in aggiunta a cibi o bevande. La sua legalizzazione in diversi stati, ha reso la cannabis più accessibile sia per scopi medici che ricreativi. La cannabis è una droga psicoattiva che può funzionare sia da stimolante che da depressivo. Provoca spesso una sensazione di euforia, conosciuta come sballo. Il suo utilizzo costante può indurre a problemi respiratori, crisi cardiache e problemi di natura psichica come ansia e depressione.  

    COCAINA

    Derivata dalla pianta della coca, questa droga si presenta in svariate forme e più comunemente sotto forma di polvere o cristalli. Chiamata anche coca, questo stimolante crea un breve ma intenso picco scandito da sentimenti di euforia legati al rilascio di dopamina nel cervello. In forma di polvere, la cocaina è in genere sniffata, benché possa anche essere disciolta e iniettata. Nella sua forma cristallizzata, la cocaina è fumata ed è nota come crack. L'uso costante di cocaina può causare problemi quali emorragie nasali e battito cardiaco accelerato, nonché problemi più gravi come ipertensione, infarto, ictus e morte. 

    MDMA

    Meglio conosciuta in gergo come molly o ecstasy, l’MDMA è uno stimolante sintetico e allucinogeno che si presenta tipicamente sotto forma di pasticche, ma che può essere anche ridotta in polvere e sniffata, o dissolta e iniettata. Questa droga condiziona la chimica cerebrale in diversi modi, stimolando il rilascio di dopamina, noradrenalina e serotonina. Ciò si traduce in sentimenti di euforia generalizzata, in un aumento dell'energia e un’alterazione dei comportamenti sociali, in modo tale che i consumatori sperimentino intensi sentimenti di fiducia ed empatia. Nausea, vertigini e sudorazione sono effetti collaterali comuni, così come l’aumento del battito cardiaco e della pressione sanguigna. Ansia, depressione e insonnia sono anch’essi disturbi comuni che possono sopraggiungere dopo l’assunzione di MDMA.  

    GHB

    Il gamma-idrossibutirrato (GHB), noto anche semplicemente come G, è un sedativo del sistema nervoso centrale che viene utilizzato come trattamento per la narcolessia e la cataplessia. È anche usato illecitamente come droga ricreativa ed è stato associato a numerosi casi di violenza carnale in quanto annovera l’amnesia tra i suoi effetti collaterali più comuni. È una polvere bianca che di solito viene miscelata in una base liquida inodore e insapore, pronta per il consumo. Gli effetti del GHB comprendono intossicazione, disinibizione ed euforia. Nausea, vertigini e sonnolenza sono effetti collaterali piuttosto frequenti, sino ad arrivare a possibili effetti secondari come l'incoscienza o persino la morte. Gli effetti possono durare fino a parecchie ore dopo l’assunzione, a seconda della quantità consumata. 

    KRATOM

    Mitragyna speciosa, o kratom, è un albero sempreverde tropicale originario di alcune regioni quali l’Indonesia, la Malesia, il Myanmar, la Papua Nuova Guinea e la Tailandia. Fa parte della famiglia del caffè ed è noto per produrre, allorché ingerito, effetti simili agli oppioidi. Le foglie sono in genere masticate, aggiunte al cibo o preparate nel tè, inoltre il suo uso è stato a lungo impiegato nelle medicine tradizionali delle regioni native. A piccole dosi, il kratom agisce come stimolante, ma a dosi maggiori diventa un depressivo. Gli effetti possono durare fino a svariate ore dopo l’assunzione. Nausea, vomito, e stipsi sono effetti collaterali comuni e con un uso continuato della droga, ci si espone a possibili problemi respiratori, danni al fegato, psicosi e convulsioni.  

    LSD

    La dietilammide dell'acido lisergico (LSD), comunemente chiamata acido, è una sostanza chimica allucinogena derivata dal fungo alcaloide, che cresce su segale e cereali analoghi. L'effetto principale di questa droga è legato a un’allucinazione sensoriale. I consumatori sono indotti a vedere, ascoltare e sentire cose che non sono reali. Pensieri e sentimenti alterati sono altrettanto comuni. Gli effetti possono durare svariate ore dopo l’assunzione e a livello collaterale possono includere la dilatazione delle pupille, la secchezza delle fauci, la sudorazione e un aumento del battito cardiaco e della pressione sanguigna. Alcuni consumatori sono soggetti a stati paranoici, deliri e ansia che possono continuare anche dopo che gli effetti iniziali della droga si sono esauriti, e a lunga distanza dall’utilizzazione alcune persone possono rivivere dei flashback dell’esperienza allucinatoria.  

    MESCALINA

    La mescalina, anche chiamata peyote, è una sostanza allucinogena derivante da diversi tipi di cactus, il più famoso è chiamato Lophophora williamsi, o peyote cactus. Il peyote è tagliato in piccoli pezzi dalle radici e asciugato per il consumo. La pianta può essere mangiata cruda, ma ha un sapore amaro, motivo per cui viene più spesso preparata in un tè o macinata in polvere al fine di produrre delle pasticche. La mescalina è stata a lungo utilizzata nella tradizione delle cerimonie degli Indiani d’America e, sebbene sia una droga proibita negli Stati Uniti, può ancora essere legalmente utilizzata per officiare a specifiche cerimonie in chiese legate ai culti dei Nativi Americani.  

    METANFETAMINA

    Questo potente eccitante, seppur di breve durata, crea dipendenza e provoca danni significativi se impiegata a lungo termine. Meth, crystal, o crystal meth, come viene comunemente chiamato, viene prodotto mescolando pseudo efedrina, un decongestionante presente in molte medicine per il raffreddore, con una varietà di altre sostanze chimiche, molte delle quali tossiche. La polvere può essere ingerita, sniffata, fumata o iniettata. Gli effetti sono simili a quelli che potrebbero manifestarsi con altri eccitanti, come la cocaina. Nel corso del tempo, l'uso continuato di metanfetamine può causare perdita di peso, problemi di salute orale e piaghe cutanee, sommato a problemi di salute mentale come paranoia, ansia, insonnia, fino ad arrivare a deliri e stati allucinatori.  

    PCP

    Originariamente sintetizzata negli anni ‘50 come anestetico endovenoso, la fencyclidina (PCP), nota anche come polvere d'angelo, è stata in seguito annoverata tra le sostanze che causano significativi effetti collaterali neurotossici, portando quindi alla sospensione degli studi e del suo uso medico. La polvere bianca e cristallina è da allora diventata una droga puramente ricreativa, che viene in genere fumata, sniffata, ingerita in capsule o disciolta in liquidi come l'alcol. Il PCP interagisce con una varietà di recettori nel cervello, inclusi i recettori NMDA, il glutammato, la dopamina, gli oppioidi e i nicotinici. Può causare allucinazioni, torpore e perdita della funzione motoria, sensazioni di forza e invincibilità, amnesia, ostilità, violenza e fra tante altre cose, psicosi simili alla schizofrenia. Possono sopraggiungere anche convulsioni, coma e morte.  

    PSILOCIBINA

    Questa sostanza psichedelica si presenta in natura in alcuni tipi di funghi e, quando questi vengono ingeriti producono effetti allucinogeni sommati ad altri effetti secondari. I consumatori li possono ingerire crudi, o possono anche essere aggiunti al cibo o preparati in un tè. Comunemente denominati funghi magici o solo shrooms, i funghi della psilocibina possono alterare la percezione del tempo, produrre sensazioni di euforia e indurre i consumatori a vedere, ascoltare e sentire cose che non sono reali. Durante l'uso, è frequente lo sviluppo di effetti collaterali quali pupille dilatate, nausea e vomito. L'uso continuato può causare effetti collaterali permanenti e gravi quali attacchi di panico e sviluppo di psicosi. 

    SALVIA

    Nonostante la salvia non sia considerata come una droga illecita negli Stati Uniti, ha delle proprietà allucinogene e può essere usata come droga a scopo ricreativo. Originaria di una regione del Messico, la salvia è una pianta della famiglia della menta che contiene composti simili agli oppioidi. Le sue foglie possono essere consumate come un tè, anche se la maggior parte dei consumatori ne mastica semplicemente le sue foglie o la fuma. Bastano pochi minuti alla droga per sviluppare la sua efficacia, inducendo a cambiamenti di umore, emozioni e percezione sensoriale, in particolare in relazione a vista e tatto. Molti consumatori dichiarano di vivere stati di trance, il ché può spiegare la lunga tradizione di utilizzo presso gli sciamani Mazatec durante le loro cerimonie spirituali. Poche ricerche sono state condotte sui potenziali effetti a lungo termine della salvia.